Chiuso per ferie

Ho la testa piena: di lavoro, di idee, di cose da fare e preparare, di progetti. Una settimana passata in ufficio a tempo pieno (anzichè part-time come al solito), l'asilo che finisce (aimè), il compleanno del bisnonno per il quale vorrei creare almeno un pensierino, una vacanza da organizzare (se Dio vuole si parte e si stacca per una settimana!), una montagna di panni da stirare, una casa da pulire, due bimbi su tre che fanno capricci disumani per mangiare, le notti che vabbè non ne parliamo nemmeno.....sono piena. Stanca. Sfinita. Ma devo fare reset alla mia mente e ripartire con carica ed entusiasmo. Devo farmi una lista precisa delle cose da fare in ordine di priorità (di solito faccio così e mi aiuta molto):

- preparare il regalino per il bisnonno (il suo compleanno è domani)
- stirare, stirare e stirare
- ultimare le valigie per il mare, cercando di non dimenticare nulla (partiamo domenica e mi son fatta una lista su excel che è lunga ben 95 righe!)
- fare il bagno ai bimbi e magari anche a me stessa, con tanto di "operazione ceretta", se al mare non voglio sembrare uno yeti
- pulire casa (in modo che quando torneremo e avremo valigie da disfare, panni da lavare e stirare e un lavoro da ricominciare, la casa almeno abbia già una parvenza di ordine e pulizia)
- pensare e preparare qualche giochino per intrattenere i bimbi durante il viaggio

Queste le cose tecniche e organizzative che, tra bene e male, so già che riusciro' a fare.
Il problema grosso da affrontare, che non so piu' come affrontare (le ho provate tutte) sono i pasti e le notti delle due pesti (il capitano almeno in questo lo esonero, perchè alla veneranda età di 5 anni finalmente possiamo dire che è un bimbo che dorme (ALLELUIA!) e che mangia abbastanza). Diciamo che faro' uno sforzo immane, che per questa settimana di vacanza cerchero' di non guardare cio' che i mie figli non mangiano, cerchero' di non pensare al fatto che ho pagato un albergo per 5 persone, quando in realtà solo 2 e mezzo lo sfruttano, cerchero' di non arrabbiarmi per i "mamma mi fa mal la pancia", cerchero' di non cercare un inutile spiegazione al fatto del perchè due delle mie adorabili pesti ultimamente rifiutano il cibo. Deve essere una vacanza, per il cui il problema, se problema sarà, lo risolveremo al ritorno.

Commenti

Post più popolari