Abito da Cenerentola

Quest'anno, non tanto per la crisi, quanto perché mi sono riconvinta del fatto che un dono fatto a mano è un dono fatto davvero con sentimento, con il cuore....ho deciso di procedere in tal senso per i regali di natale.
Questo è il primo che ho realizzato (con il grande aiuto di mio marito, esperto con la macchina da cucire...) per la mia Principessa, la quale, si trova questo soprannome per un motivo: la sua adorazione per le principesse ed in particolare Cenerentola.
Per lei quest'anno S. Lucia porterà un abito, come quello, o quasi,  di Cenerentola per giocare a travestirsi, per sentirsi un po' piu' principessa e poi...mi immagino che sarà dura toglierlo e vorrà indossarlo anche per andare a scuola.


Non ho seguito un cartamodello, ma sono andata a occhio, aiutandomi anche da questo tutorial , che pur esseno in inglese, è ricco di immagini che fanno capire abbastanza bene.
Per la gonna ho ritagliato un rettangolo 5 cm piu' lungo rispetto all'altezza della gonna che volevo ottenere una volta finita e lungo una volta e mezzo la circonferenza vita di mia figlia.
Ho fatto (è una parola grossa, perché ripeto mio marito ha fatto tanto) un orlo basso sul fondo della gonna e un orlo piu' alto aperto ai lati nel quale ho fatto passare un elastico. Ho poi cucito insieme i due lati della gonna, in modo da ottenere un tubo. Sul fondo della gonna ho cucito poi un pezzo di stoffa bianca e argento, come se fosse una sottogonna che sbuca.
Per il corpetto ho preso le misure da una maglietta di mia figlia e stando piu' abbondante sia sui lati che sul fondo (spero di aver azzeccato le misure...non potevo farglielo provare...essendo un regalo di natale). Ho unito i due pezzi davanti e dietro (al rovescio) e ho cucito insieme solo una delle due spalle. Sull'altra ho fatto un piccolo orlo e ho applicato del velcro, non essendo sicura che il girocollo bastasse per far passare la testa.
Per le maniche la cosa è stata un po' piu' complicata e davvero siamo andati proprio ad istinto e se dovessi non credo ne sarei piu' in grado. Credo abbiamo ritagliato dal tessuto un trapezio in cui uno dei lati avevi il doppio della lunghezza del buco della manica (ascella), mentre l'altro lato (quello su cui abbiamo applicato l'estatico, era il quadruplo della lunghezza del buco della manica.
Non me ne vogliano le sarte per queste mie spiegazioni....
Ho tagliato quattro triangoli e li ho cuciti sul rovescio a due a due per poi applicarli ai lati della gonna.
 
Questo è il risultato di cui vado molto fiera:
 
 
 

Commenti

Post più popolari