Un giorno doppiamente speciale

Oggi è un giorno speciale: non solo è il primo giorno di primavera ma anche il compleanno (il 6°) del Capitano. Il mio piccolo uomo cresce e pian piano si allontana da me. Mi viene in mente la canzone di Elisa, "a modo tuo", quando dice "...a ogni compleanno vai un po' piu' via da me...". Diventa grande in altezza, in numero di scarpe, in taglia di vestiti, ma sopratutto diventano grandi i suoi pensieri, i suoi concetti, i suoi desideri, i suoi progetti, le sue amicizie, le sue gioie e anche i suoi dispiaceri. E' l'età del cambiamento: dai giochi e dalla spenzierezza, alla scuola...quella seria, con tutto cio' che comporta. Va beh...c'è ancora tempo per pensarci a questo, oggi voglio pensare alla principessa che come ha aperto gli occhi stamattina è fiondata in camera di suo fratello a cantargli "tanti auguri a te", voglio pensare alla smania che aveva questa mattina di andare a scuola e dire a tutti che era il suo compleanno, voglio pensare che tra due giorni lo festeggeremo anche noi, come si deve, con una bella festa, giochi, regali e candeline su cui soffiare. E voglio pensare anche che è arrivata la primavera nel cielo, nei prati, nell'aria, negli attaccappanni leggeri, negli abiti, nei colori e nel cuore.
Ecco qualche idea da fare con i bambini per festeggiare la primavera:

mollette con fiori e insetti (qui le usano poi come fermacarte, io le gancerei ai vasi di fiori che ho sul balcone)
 

Commenti

Post più popolari