Tempo di scuola: tempo di bilanci. Al Koala....

Son già trascorsi quattro anni da quanto sei piombato nelle nostre vite, destabilizzando quell'equilibrio che a fatica ci eravamo conquistati, travolgendo tutto come un tornado. Tu, che sei arrivato inaspettato, ma dall'amore, dopo un momento in cui, io e tuo padre, dopo mesi, anni vissuti in veste di genitori, finalmente ci eravamo riscorperti marito e moglie. Tu con quegli occhioni azzurri cielo che non si sa da chi hai preso, con quel testone rotondo e quel mucchio di capelli biondo rame che mi dispiace sempre tagliare. Tu piccolo e tozzo, con le gambe corte, le mani pesanti; tu che mi sembri sempre uguale nelle foto degli ultimi tre anni (riccioli a parte).  Tu, che non vuoi essere trattato da terzo, da ultimo, da piu' piccolo; tu, che l'amore te lo prendi, che mi salti addosso se coccolo i tuoi fratelli e cerchi di scalciarli via. Tu che vuoi dormire faccia a faccia, corpo contro corpo, tu che mi prendi il viso e mi spiaccichi mille baci sbavosi; tu che non aspetti un'abbraccio, ma arrivi e sei il primo ad abbracciare. Tu così testardo, che se le cose non girano come vuoi tu, scalci, ti dimeni, ti arrabbi con un'ira che a volte mi spaventa davvero. Sei diventato grande anche tu, alla velocità della luce e riguardando indietro mi mette malinconia l'accorgermi di quanti ricordi legati a te pian piano stanno svanendo dalla mia mente. Ti accingi a cominciare quello che per noi è il secondo anno di asilo, perchè l'anno scorso sei entrato come anticipatario; ma che per le maestre è come se fosse il primo, perchè sei considerato ancora un "piccolo". Tu, che pur essendo piccolo, hai piu' grinta e testardaggine di tanti grandi. Che malinconia vederti crescere così in fretta. Che gioia vederti sempre così sorridente!

Buon secondo inizio cucciolo mio!


Commenti

Post più popolari