E' tutta vita!

Finalmente ogni tanto riesco a lasciar perdere favole e racconti fantastici e dedicare un libro solo a me stessa.
Sono giu' di morale, ho litigato con mio marito. Vado al supermercato e tra latte, uova e verdura, do uno sguardo anche al reparto libri. Per una volta lascio perdere lo scaffale in basso dedicato ai bambini, voglio fare qualcosa per me stessa, voglio prendermi uno spazio tutto mio, me lo merito e in questo momento ne ho proprio bisogno. Rimango subito affascinata dal titolo "E' tutta vita". Leggo nel retrocopertina "il segreto di una relazione non è continuare ad amarsi, ma far andare d'accordo le due persone che si diventa stando insieme". Aiutoooo come mi rispecchiava in quel momento! Lo metto nel carrello e me lo porto a casa, convinta che mi sarebbe piaciuto, anche solo per il fatto di essere stato scritto da Fabio Volo, una garanzia.
Ed in effetti in due giorni l'ho divorato. Ora sto cercando di farlo leggere anche a mio marito, perchè davvero puo' essere fonte di spunti su come riuscire a far funzionare una coppia dopo la nascita di un figlio. Ti aiuta a capire che ci si allontana, che si hanno divergenze, che si diventa diversi da soli e in coppia. Succede, non solo a noi, ma a tanti, forse a tutti.
Il libro si addentra nella vita quotidiana di una coppia passionale ed innamorata che, dopo la nascita di un figlio, deve fare i conti con la mancanza di spazio, passione e complicità. Con l'arrivo di un bambino non ci sono solo le difficoltà pratiche: notti insonni, cambi di pannolini e svezzamento; ma anche aspetti emotivi che non coinvolgono solo il rapporto con il neonato, ma anche con la moglie o compagna, distrutta dal nuovo arrivo e pronta a scagliarsi contro il partner per la piu' piccola sciocchezza. Come si puo' essere un buon padre? Come si puo' ritrovare la persona di cui ci si era innamorati e la relativa intimità?
Il protagonista, tra vari ostacoli, prova diverse strade: a sopportare, a scappare, a confidarsi, nella speranza di trovare la giusta strada.
Un romanzo da leggere al parco seduti sulla panchina, mentre i bimbi dondolano sull'altalena; da leggere rannichiati sul divano mentre cuoce la pasta; da leggere sul muretto del cortile mentre i bimbi vanno in bicicletta, da leggere in autobus mentre vai al lavoro; da leggere sotto le coperte con l'abat-jour accesa; da leggere tutto d'un fiato perchè quando lo si comincia non si riesce a smettere.

Commenti

Mamma Avvocato ha detto…
Concordo che non è male, soprattutto per dei genitori. Però per me Fabio Volo è tutt'altro che una garanzia come scrittore! Comunque questo romanzo si legge davvero d'un fiato e rispecchia la situazione di molte mamme e molti papà alle prese con il primo figlio.
Federicasole ha detto…
Fabio Volo non mi ha convinto molto in due libri precedenti che ho letto, ma se questo merita. Penso che da genitori ogni tanto una lettura leggera ci voglia, almeno per me in questo momento è così, potrebbe essere quello che mi ci vuole!Grazie del suggerimento e buon weekend!
Scelta più che giusta quella di regalarti un buon libro!
Fondamentalmente leggo Fabio Volo per simpatia più che per un suo presunto talento.

Buon fine settimana.

Ketty
Stefania ha detto…
Ho letto Fabio Volo, in passato (non questo libro) avvicinandomi a lui con grande scetticismo. Ed anche io non lo considero un grosso autore. Poi, però, il suo libro è scivolato via con piacere e non è la prima volta che sento pareri positivi suoi suoi libri, nonostante tutto.
Segno che comunque piace. Questo libro non lo conosco, però.

Post più popolari