Da vaso di vetro a "casetta portaquellochevuoi"

Sono partita da un semplice vaso di vetro (tipo quelli delle olive, per intenderci) e l'ho rivestito con una calza di lana (calzandolo proprio, come se il vaso fosse un piede), tagliando l'estremità nel caso fosse troppo lunga e fermandola al vaso con qualche punto di colla a caldo. Utilizzando la calza si evita letteralmente di dover cucire bordi o orli. Per il tappo ho ritagliato un pezzo di stoffa a forma di cerchio, dal diametro un po' piu' grande del coperchio. Ho inserito tra il coperchio e il cerchio di stoffa dell'imbottitura e ho applicato sempre con la colla a caldo il cerchio al coperchio, facendo attenzione a non coprire la parte di coperchio che serve per la chiusura. Ho abbellito con porte e finestre....ed ecco un vaso carino che puo' portare quello che vuoi. Potrebbe essere adatto a custodire materiale da sartoria, visto che il tetto della casetta, essendo imbottito, potrebbe essere indicato come puntaspilli, ma ognuno poi ci trova l'uso che preferisce.



 

Commenti

Post più popolari