Costume da Luigi e da Yoshi (dal videogioco di Super Mario)


In genere nel nostro paese durante carnevale vengono organizzate due feste: una il giovedi grasso con giochi per bambini e una la domenica con i carri di carnevale. A noi piace partecipare ad entrambe e tutti vestiti (anche mamma e papà....mio marito gode un po' meno ma sotto tortura accetta di prestarsi) a tema e con temi e costumi diversi: uno per il giovedi (i costumi devono essere leggeri perchè la festa si svolge in un salone) e uno per la domenica (con costumi caldi e abbondanti che facciano spazio anche alla giacca sotto, perchè la sfilata si svolge per le vie del paese, e qui spesso a febbraio c'è la neve). Quest'anno, deciso che per la domenica ci aggregheremo ad un carro di Madagascar, quindi con costumi da zebra  , da scimmia  e da pinguini....non sappiamo che fare per il giovedi. O meglio il Capitano e la Principessa lo sanno benissimo, ma i loro due desideri non si sposano insieme per poter creare un unico tema. Lei vuole fare Elsa (vestito già creato qui ) e lui Super Mario (vestito già creato qui). Così quest'anno la famiglia si divide in due. Il papà purtroppo sarà al lavoro (devo ancora capire se l'ha fatto apposta...conoscendo la sua poca voglia di partecipare a feste per bambini....), mentre io mi vestiro' da Luigi (il costume piu' semplice da creare). Lo so che le proporzioni in questo caso non sono il massimo....(ci ha subito pensato il Capitano a ricordarmi che Yoshi dovrebbe essere piu' grande di Mario e che Mario e Luigi dovrebbero avere piu' o meno la stessa altezza) ma che ci vuoi fare....

Veniamo ora ai costumi non ancora postati :

- Per il vestito di Luigi è stato un gioco da ragazzi. Non avevo magliette o felpe pronte di colore verde, ma avevo del pannolenci verde in gran quantità (tramandato da mia nonna...non ho idea del perchè l'avesse comprato), per cui papà-orso (super abile con la macchina da cucire) ha cucito con quello una maglietta. Molto alla buona e velocemente: tenendo il tessuto doppio ha ritagliato una casacca, alla quale poi ha cucito le maniche. Non avevo nemmeno un berretto di colore verde, ma niente paura: ho preso un berretto da salumiere bianco e l'ho ricoperto con lo stesso pannolenci verde. Per la salopette ho riciclato una vecchia tuta da lavoro che negli anni per carnevale si è prestata come costume da meccanico e da Lupo Ezechiele. Anche in questo caso, come per Mario, la lettera di cartone incollata con la colla a caldo sul berretto e un paio di guanti bianchi.

- Per il vestito da Yoshi ho acquistato al mercato una felpa con cappuccio di colore verde di tre o quattro taglie piu' grande del Koala in modo che gli facesse un po' da abito. Sul davanti della felpa (anche per coprire le scritte...) ho cucito del tessuto morbidoso bianco (acquistato al mercato per la modica cifra di un euro....si tratta di quei panni per spolverare!) a ricordare la pancia. Dietro nella schiena ho cucito due triangoli di gommapiuma ricoperti di stoffa morbida rossa (sempre i panni antipolvere....)- Poi  all'altezza del sedere, ho cucito la coda ricavata sagomando della gommapiuma rivestita poi con del pannolenci verde. Sul cappuccio ho cucito con lo stesso tessuto morbido bianco gli occhi, disegnandoli al centro con l'indelebile nero. Per il naso ho usato una palla di gomma rivestita sempre di pannolenci verde e l'ho cucita al cappuccio. Un paio di collant o leggins verdi e le timberland gialle e il gioco è fatto.


Avrei voluto fare una foto del costume indosso al Koala....ma non c'è stato verso...












Ed ecco il mio Koala draghetto il giorno di carnevale



Commenti

Post più popolari