Caccia al tesoro per le vie del paese

Si tratta di una caccia al tesoro organizzata all'aperto e per l'appunto in giro per il nostro paese. Le prove sono state fatte pensando a bambini dai 6 ai 10 anni. Per le prove mi sono fatta aiutare dal blog "la caccia di Viola". Essendo organizzata il lunedi di Pasqua i nomi delle squadre hanno riferimenti pasquali.

Squadra dei pulcini:



Inizia adesso la caccia al tesoro,
sarà una fatica e un vero lavoro
vi aspettano prove dure e difficoltà
e vediamo alla fine chi ci riuscirà.
Per ogni tesoro si comincia da una mappa
e chi non capisce è proprio una schiappa
squadra dei pulcini qui sta nascosto il primo biglietto
altro non vi dico, ma sto qui e vi aspetto!

(questa dicitura va scritta sotto alla mappa del parco giochi che indica con una X il campo da tennis)

Nel campo da tennis i bambini troveranno questo biglietto con la prima prova:

“E’ primavera, ve ne siete accorti per caso,
basta guardarsi intorno, mettere fuori il naso.
Vedete il prato ricoperto di margherite
se volete il prossimo indizio adesso sentite:
con le margherite ognuno di voi crei un braccialetto
nessuno vi hai mai insegnato?! Per imparare il momento è perfetto”

Fatti i braccialetti di margherite si consegna il secondo indizio:

Cari bambini il primo biglietto
ha voluto farvi proprio un bel dispetto:
sapete dove ha deciso di stare nascosto?
in un posto che voi dovete frequentare ad ogni costo,
tutti i santi giorni, tranne quando è festa, per fortuna
ma oggi vi tocca tornarci, che sfortuna!
Il posto lo conoscete meglio di me
tra quaderni, libri e matite ahimè
forse al biglietto è venuta voglia di imparare
ma poverino guardate dove si è andato ad incastrare….
oggi non ci sono le maestre e ha trovato chiuso il cancello
mi dispiace per lui…rimarrà un asinello!
(il biglietto è nascosto nel cancello delle scuole)

Nel cancello delle scuole sta nascosto il biglietto con la seconda prova:

Come vedete tra noi c’è un grosso coniglio bianco
a me personalmente sembra accaldato e stanco,
che ne dite di rinfrescarlo un pochino
con un po’ di acqua dentro ad un palloncino?
Un tiro a testa e vediamo chi ha piu’ mira
perché il coniglio non è sciocco, si muove, si gira e rigira.
(Una mamma era travestita da coniglio e i bimbi dovevano lanciarle addosso dei gavettoni).

Una volta lanciati i gavettoni al povero coniglio viene consegnato il terzo indizio:

C’è un gruppo molto volenteroso
che aiuta chi è malato e bisognoso.
Ogni giorno si ritrovano e stanno ad aspettare
perché se qualcuno si fa male all’ospedale lo devono portare
con l’ambulanza e senza perdere tempo:
il loro è un lavoro, non un passatempo.
Il biglietto che tanto cercate
nella loro sede lo trovate
e non c’è bisogno di fare tanta confusione
sta sulla porta d’ingresso, è una raccomandazione!
(il biglietto è nascosto sulla porta della sede dell’Assistenza Pubblica)

Nel biglietto nascosto presso l’assistenza pubblica si trova la terza prova da superare:

10 cose da trovare,
10 cose da portare,
ma non cose qualunque
preparatevi ordunque
a ripassare l’alfabeto
ABCDEFGHIL…avete capito?
Per ogni lettera un oggetto
piccolo, grande, largo o stretto,
liscio, ruvido o peloso,
basta che non sia pericoloso

Trovati tutti gli oggetti viene consegnato il quarto indizio:

C’è un posto che sta sempre sulla strada
dove ogni tanto devo portare il mio fuoristrada,
perché se voglio che il motore vada
devo alimentarlo con qualcosa che lo aggrada.
C’è chi vuole il diesel, chi la verde preferisce:
l’importante è dissetare l’auto così non perisce,
poi io posso viaggiare tranquillo
dai che avete capito è proprio quello.
Il biglietto sta attaccato ad una pompa
prendetelo presto, ma fate attenzione che non si rompa. 
(il biglietto è attaccato alla pompa di benzina)

Nella pompa di benzina sta nascosta la quarta prova:

Andiamo insieme verso l’arena
Attraversiamo con attenzione, ma facciamo presto prima che sia sera.
Ora dovrete danzare tutti senza sbagliare
questa la prova da superare
queste due belle canzoni
muovendo i piedi a balzelloni
pero’ dopo la prima, tanto per cambiare,
le scarpe di un altro dovrete indossare…
e se il piede dovesse puzzare per caso
vi toccherà ballare tappandovi il naso!
(Bisogna avere un cellulare a portata di mano, con due canzoni moderne e farli ballare, magari spostandosi dal distributore di benzina nel nostro caso verso un'arena, comunque in un qualsiasi posto sicuro, lontano dalla strada.)

Superata la prova di ballo  viene consegnato il quinto indizio:

Il biglietto che adesso dovete cercare
ha pensato bene di andarsi ad abbuffare.
E’ là tranquillo al ristorante
lo so…è una cosa allucinante!
Come dite? Di ristoranti a (nome del paese) ce ne sono molti….
allora vi daro’ un indizio, così non farete la figura degli stolti.
Il biglietto sta in un ristorante che fa anche da bar e da albergo
e si affaccia sulla piazza ma anche sul borgo,
il suo ingresso è incorniciato da una fila di gradini,
e sul lato ci sono una serie di tavolini.
Entrate e chiedete al bancone
se per caso han visto questo biglietto birbone!
(il biglietto è custodito da chi sta al banco nel Bar xxxxxxxx)

Nel biglietto nascosto nel bar c’è indicata la quinta prova:

Questa  prova richiede un talento particolare:
due barzellette dovrete voi raccontare,
e se non le conoscete, le dovrete inventare!
Il più spiritoso del gruppo le racconti a tutti,
e senza far le boccacce, oppure i rutti.
Deve far ridere tutti, ma proprio tutti ho detto,
e solo così voi avrete il prossimo biglietto!

Dette le barzellette si consegna il sesto indizio:

Il biglietto che cercate
vicino ad una casetta di legno lo trovate.
Attenzione non si tratta di una casa qualunque,
è sede di un gruppo di valorosi alpini, avete capito dunque?!
Sappiate che questa casetta ospita spesso dei compleanni
andate allora, ma non fate danni.
Per aiutarvi nella ricerca posso dirvi che in particolare
accanto alla cassetta delle lettere dovete cercare.
(il biglietto è nascosto nella cassetta delle lettere della baita degli alpini)

Nella baita degli alpini sta nascosto il biglietto che indica la sesta prova:

Di nuovo in giro vi vogliamo mandare:
una grande foglia dovete trovare,
trovate una pigna o un fiore rosso,
del rosmarino o un pezzo d’osso;
trovate una lumaca o un altro animale,
un capello biondo o uno stivale,
un biscotto o una caramella,
un sasso rotondo o della cannella,
una moneta o un paio di occhiali,
una sciarpa o dei giornali.
Sette gli oggetti che sono sufficienti
Per il tesoro fuori dai denti!

Trovati gli oggetti si consegna il settimo indizio:

C’è un posto non tanto lontano
dove un tempo le nostre nonnine andavano
portando con sé i panni da lavare
perché purtroppo nelle case l’acqua non si poteva trovare.
Si tratta di un grande vascone di cemento
ma mi raccomando non caderci dentro!
(il biglietto è nascosto in un lavatoio di cemento)

Il biglietto nascosto nel lavatoio indica la settima prova:

Ormai il tesoro è vicino

ma per finire dovete faticare ancora un pochino.

Ora sulla strada di ritorno verso il viale

guardatevi bene attorno per cercare:

c’è una scienza in modo perfetto

che studia nei dettagli ogni singolo insetto,

questa scienza si chiama entomologia

ed è una parola che sembra poesia.

Come entomologi mettete in questo contenitore

almeno tre insetti, veloci, non fate passare le ore

ma che siano vivi e in buona salute

se no non vale e provava ripetuta.
(i bambini devono raccogliere tre insetti mentre si dirigono verso il parco giochi che è il punto di partenza e arrivo della caccia al tesoro)

Arrivati al parco giochi si consegna loro l’ultimo indizio:

E così finalmente siete arrivati all’ultimo biglietto,

la gara è stata lunga ma il premio è perfetto.

Ora che siete arrivati alla fine di questo lavoro

già nell’aria si sente l’odore del vostro tesoro

perché la caccia ormai è quasi finita

vediamo se anche l’ultima traccia l’avete capita.

Dunque il tesoro si trova a ciondolare

giu’ nel vuoto ma non puo’ cascare,

perché un filo lo tiene appeso

speriamo non cada all’improvviso.

Adesso andate a cercarlo con gli occhi all’insu

prima che una folata di vento lo faccia cadere giu’.
(il tesoro è appeso ad un ramo di un albero del parco)

Insieme al tesoro ci sarà questo biglietto:
Bravi bambini il tesoro avete trovato

non è d’oro ma di cioccolato

adesso dividetelo da bravi amici in parti uguali

e poi mangiatelo come dei bei maiali

ma il vero tesoro se adesso sei contento

è aver giocato con tanto divertimento!

Squadra dei conigli: 


Inizia adesso la caccia al tesoro,
sarà una fatica e un vero lavoro
vi aspettano prove dure e difficoltà
e vediamo alla fine chi ci riuscirà.
Per ogni tesoro si comincia da una mappa
e chi non capisce è proprio una schiappa
squadra dei conigli qui sta nascosto il primo biglietto
altro non vi dico, ma sto qui e vi aspetto!
(questa dicitura va scritta sotto alla mappa del parco giochi che indica con una X la papera a molla)

Nella papera i bambini troveranno questo biglietto con la prima prova:

Come vedete tra noi c’è un grosso coniglio bianco
a me personalmente sembra accaldato e stanco,
che ne dite di rinfrescarlo un pochino
con un po’ di acqua dentro ad un palloncino?
Un tiro a testa e vediamo chi ha piu’ mira
perché il coniglio non è sciocco, si muove, si gira e rigira.

Lanciati i gavettoni e colpito il coniglio si consegna il secondo indizio:

Qui le mamme vanno a farsi belle,

tra shampoo, phon e spille.

C’è chi i capelli si colora, chi si fa i ricci,

chi se li taglia e poi fa capricci.

Per esservi d’aiuto vi dico, questo salone è

sotto ai portici, hai capito il biglietto dov’è?
(il biglietto è nascosto nel negozio di parrucchiere)
 
Nel negozio di parrucchiera i bimbi trovano il biglietto con la seconda prova da superare:

“E’ primavera, ve ne siete accorti per caso,
basta guardarsi intorno, mettere fuori il naso.
Vedete il prato ricoperto di margherite
se volete il prossimo indizio adesso sentite:
con le margherite ognuno di voi crei un braccialetto
nessuno vi hai mai insegnato?! Per imparare il momento è perfetto”

Fatti i braccialetti di margherite si consegna il terzo indizio:

C’è un rio qui a (nome del paese)

E credete da qui non molto lontano,

il suo nome fa rima con teglia,

pensateci bene, sveglia!

Andate dove questo rio presenta un ponticello,

lì dove ci sono gabbia per cani e orticello.

Non sporgetevi mi raccomando,

il biglietto sta sulla ringhiera, li accanto. 

(Il biglietto è nascosto sulla ringhiera del Rio Moneglia)

Nel biglietto nascosto nel rio i bimbi trovano la prossima prova da superare:

10 cose da trovare,
10 cose da portare,
ma non cose qualunque
preparatevi ordunque
a ripassare l’alfabeto
ABCDEFGHIL…avete capito?
Per ogni lettera un oggetto
piccolo, grande, largo o stretto,
liscio, ruvido o peloso,
basta che non sia pericoloso

Trovati tutti gli oggetti viene consegnato il quarto indizio:

Il prossimo biglietto non ci credete
Si trova in un posto silenzioso, vedrete.
Lì la gente trova conforto,
accende una candela, non datemi torto.
Ogni domenica ci si dovrebbe andare
A prender l’ostia e pregare,
non fate pero’ confusione,
il biglietto sta lì accanto al portone.
(il biglietto è nascosto nel portone della chiesa)

Il biglietto che è nascosto nel portone della chiesa contiene la quarta prova:

Ora dovrete danzare tutti senza sbagliare
questa la prova da superare
queste due belle canzoni
muovendo i piedi a balzelloni
pero’ dopo la prima, tanto per cambiare,
le scarpe di un altro dovrete indossare…
e se il piede dovesse puzzare per caso
vi toccherà ballare tappandovi il naso!

(Bisogna avere un cellulare a portata di mano, con due canzoni moderne e farli ballare)
Superata la prova di ballo  viene consegnato il quinto indizio:

Pensate un po’ quel biglietto birichino
Ha pensato bene di andarsi a fare uno spuntino.
Sappiate pero’ che è vegetariano,
è là tra carote, pomodori e melograno.
Sarà pero’ rimasto deluso
perché oggi è festa e quel negozio è chiuso.

Nel biglietto nascosto nel negozio del fruttivendolo e qui è indicata la quinta prova:

Questa  prova richiede un talento particolare:
due barzellette dovrete voi raccontare,
e se non le conoscete, le dovrete inventare!
Il più spiritoso del gruppo le racconti a tutti,
e senza far le boccacce, oppure i rutti.
Deve far ridere tutti, ma proprio tutti ho detto,
e solo così voi avrete il prossimo biglietto!

Dette le barzellette si consegna il sesto indizio:

Il biglietto che adesso volete cercare
ha pensato bene di andare a giocare,
non in un parco giochi,
ma in un luogo chiuso per pochi:
solo ai bimbi piccoli l’accesso è consentito,
se hai piu’ di 5 anni non entri, hai capito?
Lì la maestra Livietta
ogni giorno li aspetta.

Il  biglietto  è nascosto dall’asilo  e qui è indicata la sesta prova:

Di nuovo in giro vi vogliamo mandare:
una grande foglia dovete trovare,
trovate una pigna o un fiore rosso,
del rosmarino o un pezzo d’osso;
trovate una lumaca o un altro animale,
un capello biondo o uno stivale,
un biscotto o una caramella,
un sasso rotondo o della cannella,
una moneta o un paio di occhiali,
una sciarpa o dei giornali.
Sette gli oggetti che sono sufficienti
Per il tesoro fuori dai denti!

Trovati gli oggetti si consegna il settimo indizio:

Qui sopra c’è una strada
da case di sassi contornata
è tanto carina con il ciotolato
si chiama Borgo Manone, hai indovinato!
Pensa che li il biglietto ha trovato
dove dissetarsi essendo accaldato.

Il biglietto nascosto nella fontana di borgo Manone indica la settima prova:

Ormai il tesoro è vicino
ma per finire dovete faticare ancora un pochino.
Ora sulla strada di ritorno verso il viale
con gli occhi in basso dovete cercare.
C’è una scienza in modo perfetto
che studia nei dettagli ogni singolo insetto,
questa scienza si chiama entomologia
ed è una parola che sembra poesia.
Come entomologi mettete in questo contenitore
almeno tre insetti, veloci, non fate passare le ore
ma che siano vivi e in buona salute
se no non vale e la prova va ripetuta.
(i bambini devono raccogliere tre insetti mentre si dirigono verso il viale)

Arrivati al viale si consegna loro l’ultimo indizio:

E così finalmente siete arrivati all’ultimo biglietto,
la gara è stata lunga ma il premio è perfetto.
Ora che siete arrivati alla fine di questo lavoro
già nell’aria si sente l’odore del vostro tesoro
perché la caccia ormai è quasi finita
vediamo se anche l’ultima traccia l’avete capita.
Dunque il tesoro si trova nascosto
in un buio posto,
contornato dal verde se ne sta beato
ma sappiate che non si trova in mezzo al prato.
Esso è stato nascosto in un’aiuola,
guardate bene, dalla fontana alla scuola.
(Il tesoro è nascosto in un aiuola nel viale)

Insieme al tesoro ci sarà questo biglietto:
Bravi bambini il tesoro avete trovato
non è d’oro ma di cioccolato
adesso dividetelo da bravi amici in parti uguali
e poi mangiatelo come dei bei maiali
ma il vero tesoro se adesso sei contento
è aver giocato con tanto divertimento!

Commenti

Post più popolari