Pupazzi di neve sottovetro

Spudoratamente scopiazzati da Giada di Quandofuoripiove (qui) sono dei semplici pupazzi di neve sottovetro. Un'idea geniale, da fare in cinque minuti, molto economica e a mio avviso un bel pensiero per i bambini. Ho pensato di utilizzarla come regalo da parte di Santa Lucia a tutti bimbi della prima elementare (compagni di classe del Capitano). Da noi la rappresenate di classe (con fondi recuparti da ogni dove...elemosinando un po' ovunque) ha il compito di pensare anche a S. Lucia per la classe, cioè un gioco, una libreria, dei libri, materiali didattaci, in pratica cose che rimangono alla scuola; ma anche un piccolo pensierino per ogni singolo bambino. In genere per faticare poco e pagare poco si fa trovare ad ogni bambino un pacchetto di caramelle. Io no! Stavolta no! Mi scopiazzo l'idea di Giada, pensando che i bimbi di caramelle ne mangiano già talmente tante a casa tutto l'anno....figuriamoci per le feste....Spero solo di trovare dall'altra parte genitori intelligenti che sappiano capire e sfruttare questo pensierino.




In pratica si tratta di riempire dei vasetti di vetro con 200 gr di bicarbonato e 100 di maizena. Decorare il vasetto con un naso (io ho usato un tappo per le orecchie ma va benissimo anche del cartoncino arancione), un pon pon e applicare un etichetta che spieghi come usare questa neve finta. Chi riceverà il barattolo dovrà aggiungere alla polvere solo 150 ml di acqua e creare così un impasto liscio tipo pongo con il quale dare spazio alla fantasia creando formine da appendere all'albero, ad esempio.

E li ho voluti rifare anche quest'anno (stavolta li hanno fatti i miei bimbi) per venderli poi alla bancarella della scuola. Eccoli all'opera:
Ed eccoli pronti (stavolta ho utilizzato le bottigliette di platica dura dei succhi di frutta Santal):

Commenti

Post più popolari