Costume da Dottoressa Peluche handmade

Quest'anno la Principessa era indecisa se vestirsi da Winx o da Dottoressa Peluche....siccome il secondo personaggio mi sembra piu' carino e piu' nuovo diciamo che ho fatto in modo di convincerla e di portarla a scegliere il secondo (l'opera non è stata semplice). 
Ci siamo quindi adoperati per creare il costume di Dotty che necessita davvero di pochi accorgimenti e di poco materiale, facilmente reperibile.

Occorrente per il costume:

- un camice bianco (io, lavorando in un salumificio, ne ho utilizzato uno da salumaio, di quelli scartati perchè non  idonei, ma si possono trovare anche di quelli da asilo). Era un po' grandino per cui ho dovuto accorciare un po' le maniche. Vi ho cucito una tasca di plastica trasparente dentro cui ho inserito il logo della dottoressa peluche.
- una maglia o maglioncino bianco a strisce viola (nel mio caso non avendola in casa, ho preso semplicemente una maglia bianca e ho disegnato e colorato con dell'acrilico violetto le strisce)
- un paio di leggins (ad essere pignoli Dotty avrebbe un paio di leggins viola a pois rosa, ma diciamo che qualsiasi tipo di leggins o calzamaglia nei toni del violetto e rosa andrà benissimo per mantere il look. Noi avevamo già in casa dei leggins bianchi a pois rosa e viola....perfetti!)
- una gonna rosa (io ne ho trovata una che aveva usato Sara per la festa di fine anno dell'asilo che avevo fatto con del raso bello lucido. Era lunga perchè in quell'occasione doveva essere una gonna da damigella di corte, così l'ho semplicemente accorciata, rendendola una minigonna).
- scarpe rosa possibilmente con paiette. Nel nostro caso avevo da poco acquistato per la Princi un paio di scarpe da ginnastica grige e rosa con delle paiette.....si prestano perfettamente per l'occasione.
- un cerchietto (io in casa ne avevo solo uno bianco per cui l'ho dipinto di lilla e vi ho incollato un fiorellino fatto di feltro).

Diciamo che siamo già a buon punto...senza aver faticato nè cucito nè incollato, ma solo magari scartabellato tra gli armadi di casa o al massimo avendo fatto un salto al mercato. Se non trovate niente in casa che si possa prestare, basterà andare in un semplice negozio da bambini (anche il meno caro assoluto) e trovare a poco prezzo tutto l'occorrente, considenado poi che lo potrete riutilizzare in qualsiasi momento, anche per andare all'asilo o a scuola ad esempio.

Passiamo ora ad un elemento importante: la valigetta da dottoressa.
Io ho usato della lana di vetro bianca (è un tessuto morbido tipo feltro che vendono  nelle ferramenta e viene usato in genere dagli imbianchini. Io lo trovo comodissimo perchè si presta benissimo e costa molto poco, solo 97 cent al metro).
Ho tagliato da questo tessuto ua striscia lunga il doppio di cio' che vogliamo diventi la valigetta. Io con le misure sono proprio andata a occhio. Se volete avere un'idea piu' chiara vi consiglio questo cartamodello.
Ho colorato il tessuto con dell'acrilico lilla e con del fucsia le strisce superiori, quelle dove ci sarà l'apertura della borsa. Su questa striscia fuscsia ho poi passato una mano di vinavil e vi ho incollato dei brillantini bianchi e argento. 
E' molto semplice basta cucire insieme i lati e poi le maniglie. Sulla parte alta se si vuole si puo' cucire un pezzo di velcro per la chiusura. Cucire poi al centro della valigetta un cerchio sempre di lana di vetro bianco. Su questo ho poi incollato con la colla a caldo un cerotto vero e su questo un cuoricino rosso.
La valigetta è pronta e va solo riempita con cerotti, mascherina, stetoscopio e tutto cio' che serve a una dottoressa. 


Ed eccola il giorno di carnevale



Commenti

Post più popolari