I nostri auguri al papà

non sono stati niente di eclatante. I bimbi sapevano che oggi era la festa del papà, a scuola hanno preparato dei disegni e imparato poesie per il papà, ma non abbiamo fatto grandi festeggiamenti. Non c'è stata una torta, non c'è stato un regalo mirato.
E da un certo punto di vista è giusto così: loro il papà lo festeggiano tutti i giorni: quando durante la giornata mi chiedono centomila volte "quando arriva il papà?"; quando la sera sentono il portone del garage chiudersi, capiscono che è il papà che arriva e si vanno a nascondere per poi corrergli incontro urlando e buttandogli le braccia al collo; quando ogni tanto la domenica mattina si svegliano e trovano il papà che ancora dorme e allora vedi sbucare sul loro volto un sorriso a 32 denti perchè sanno che quel giorno non andrà a lavorare; quando vogliono e pretendono che sia il papà a leggere la favola della buona notte o a mettere loro il pigiama. 
Il loro amore per il papà scaturisce ogni giorno dai loro piccoli gesti, quindi quale migliore augurio al papà-orso se non "Tieni stretti questi piccoli gesti di vita quotidiana, perchè da quelli capisci di essere un buonissimo papà per i tuoi figli". 

Un papà che con tanta pazienza si mette a giocare con le costruzioni e lo fa divertendosi
Un papà che insegna che per divertirsi bastano piccole cose
Un papà che ancora in divisa da lavorare si mette sul pavimento a costruire l'ultimo regalo arrivato

Un papà che insegna a pescare, anche se i bimbi non sono in grado di stare in silenzio e alla fine non si pesca quasi niente, ma ci si diverte tutti insieme
Un papà che porta i bimbi per funghi



Un papà che insegna come si viveva una volta, quando per avere l'acqua calda bisognava accendere il fuoco dentro uno scaldabagno

Un papà che li accompagna mano nella mano nelle sfide di tutti i giorni...

 ---ma un papà che sa anche guardarli da lontano.

AUGURI PAPA'!



Commenti

Post più popolari