Senza figli...senza sentirsi in colpa

Quest'anno io e papàorso festeggiamo i 10 anni di matrimonio e da tempo pensiamo di voler coronare questo traguardo (che non sarà un arrivo ovviamente, ma una tappa di un lungo cammino) con un paio di giorni solo per noi. Senza figli. Sì, avete capito bene, senza figli.
Per tanto tempo ne abbiamo parlato tra di noi, per tanto tempo ne ho riflettuto con mè stessa: con quella parte di mamma-chioccia che sempre deve essere presente, con quella parte di donna-orgoglio che mai direbbe di aver bisogno di tempo per se stessa.
Ci ho pensato e ripensato, non ci ho dormito di notte, ma sono giunta ad una conclusione: andremo via tre giorni da soli, ci concederemo una fuga romantica, perché ne abbiamo bisogno.
Fino a qualche anno fa, fino a quando sentivo ancora molto attaccato il cordone ombelicale con i miei figli, ero la tipica mamma "i figli stanno con me e basta. Dove vado io vengono anche loro."
Nel tempo pero' mi sono dovuta ricredere, perché in una famiglia non va coltivato solo il rapporto tra genitori e figli, ma anche tra la coppia.
Non tutti i genitori sono uguali, non tutte le mamme sono uguali, non tutte le famiglie sono uguali. Ci sono mamme che non sentono il bisogno di staccarsi dai propri figli, mamme che non sentono il bisogno di un po' di tempo per sé stesse. E' un argomento molto delicato e proprio perché non siamo tutti uguali, è un argomento sul quale non si puo' discutere o giudicare.
Io sono arrivata al punto, dopo otto anni da mamma fullimmersion, di sentire il bisogno di staccare un attimo la spina, di concedermi un po' di tempo con mio marito, per tornare poi piu' carica di prima con i figli e piu' unita di prima con il marito.
Per questo andremo via tre giorni e non ci sentiremo in colpa. E non sarà EGOISMO, ma AMORE.
E sicuramente in quei giorni i nostri discorsi verteranno per lo piu' sui bambini (è inevitabile) e ci mancheranno certamente i bambini (è inevitabile), ma ci è mancato fino ad ora anche tanto tempo per noi.


Commenti

Post più popolari